giovedì 15 dicembre 2011

Il Monte Mesma in un libro



Il Mesma è uno spazio di rara suggestione, dove s’intrecciano in un discorso armonico natura, storia, arte e soprattutto spiritualità, letta anche nel senso di sacralità, che nasce anche dal luogo, segnato da antiche presenze. Dai sepolcreti, al poderoso castello, da pascolo, a fondazione francescana. Dentro questi momenti si snoda una storia fatta di uomini, che diversamente hanno fruito e “pensato” questo luogo, e di manufatti correlati a questa fruizione/ideazione. La storiografia relativa a Mesma ha fondamento nell’opera del Cotta Mesima Illustrata, l’appassionato storico di vicende cusiane che raccoglie notizie nodali sulle vicende di fondazione del convento e sui primi settan’anni di vita del complesso. Benché il Mesma sia stato trattato successivamente all’interno di pregevoli opere non ha più avuto un testo che lo trattasse sistematicamente. Una lacuna che verrà colmata con la presentazione - Sabato 17 dicembre 2011 alle ore 15,30 al convento francescano di Monte Mesma - del volume “Monte Mesma. Storia, ambiente, arte, spiritualità di una terra alta del Cusio” , a cura di Fiorella Mattioli e Gabriele Trivellin. Seguirà un piccolo concerto in attesa del Natale dei Chonos enseble e, a conclusione, rinfresco. 
 
Questi i contenuti del volume: 
  • Padre Gabriele Trivellin o.f.m. Nel cuore di Monte Mesma;
  • Andrea Del Duca, Il Monte Mesma d’Ameno e gli scavi di Giulio Decio; 
  • Daniela Fornara, Il Castrum di Mesma e il Borgo Mesimella;
  • Pier Giorgio Longo, Alle origini del Convento di San Francesco sul Monte Mesma; 
  • Fiorella Mattioli Carcano, Vicende storiche del complesso conventuale di Mesma; 
  • Padre Franco Valente o.f.m., L’antica biblioteca di Mesma; Carlo Carena, Fra Ludovico Maria Sinistrari di Ameno, o.f.m.; 
  • Fiorella Mattioli Carcano, San Giuseppe M. Gambaro, frate di Mesma, martire in Cina; 
  • Cesare Carcano, L’ambiente del Monte Mesma; 
  • Marina Dell’Omo, Note sull’arredo figurativo della chiesa e del convento; 
  • Susanna Borlandelli, Apparati lignei nella chiesa del convento; 
  • Valerio Cirio, Edicole e Viae Crucis di Monte Mesma; 
  • William A. Stuart, Una passeggiata sul Monte Mesma; 
  • Paola Primon, Antonio Fallati, Suggestioni di Monte Mesma – immagini fotografiche.

mercoledì 14 dicembre 2011

Ricerche storiche dedicate al Cusio



È stato presentato il nuovo numero di Antiquarium Medionovarese, la rivista a cadenza biennale del Gruppo Archeologico Storico Mineralogico di Arona (GASMA). È il quarto di una rivista ormai ben nota nel territorio. Quest’anno un corposo focus (più di metà delle pagine di Antiquarium, per un totale di 18 articoli) è riservato al Cusio. Carlo Manni inquadra il popolamento antico del Lago d’Orta. Andrea Del Duca, archeologo e direttore dell’Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone, illustra le nuove scoperte in tema di massi coppellati. Claudio Albertini le cave di granito di Omegna e i minerali ivi trovati. Pietro Gallo la presenza dell’Uomo di Neanderthal sul Monte Fenera e nel Piemonte nord occidentale. Molti gli studi dedicati al medioevo: segni e simboli incisi sugli edifici di Gozzano (Oliviera Calderini); edifici storici a Briallo e Opaglio di San Maurizio d'Opaglio (Giorgio Ingaramo); lo sviluppo insediativo della costa occidentale del lago (Alessandro D’Alfonso); la chiesa dei SS. Audenzio e Caterina di Pettenasco (Simone Caldano); la casaforte di Bolzano Novarese (Andrea Bertani e Giorgio Ingaramo); il campanile dell’Isola (Angelo Marzi). Importante anche la parte artistica con gli studi di Dorino Tuniz sui donativi degli emigranti di Nonio; di Francesca Falciola sui restauri al Sacro Monte d’Orta; di Vittorio Grassi sugli edifici di culto ad Armeno; di Marina dell’Omo sul pittore Giuseppe Zanatta; di Ivana Teruggi sui palazzi nobiliari di Gozzano; e di Alberto Temporelli sulle confraternite di Orta dal XIV al XX secolo. Interessanti anche gli studi dedicati a Gargallo (Luca Dal Grande) e Soriso (Mario Chiarinotti e Valentino Massara). Da segnalare inoltre dal punto di vista metodologico, lo studio dedicato da Battista Beccaria agli antichi percorsi preromani, romani e medievali del Novarese e in particolare alla misteriosa Via Settimia. Il volume contiene inoltre altri 10 articoli dedicati al Borgomanerese e al basso Verbano, contribuendo a far conoscere una realtà storica apparentemente lontana nel tempo ma in realtà molto vicina a noi in quanto caratterizza il paesaggio dei luoghi in cui viviamo.

Il volume sarà presentato anche a Pettenasco il 14 aprile 2012

domenica 4 dicembre 2011

Dicembre ad Aglaia

Aglaia Arts and Crafts è lieta di presentare il calendario delle iniziative per il mese di dicembre.

Sabato 10 alle ore 16 inaugurazione collettiva “Panettone d’artista”con opere di Giugi Bassani, Piergiorgio Panelli, Giovanni Crippa, Simona Maioglio, Gregorio Piazza, Nadia Presotto, Vittorio Tonon

Sabato 17 e sabato 24 dicembre dalle ore 16 tè di Natale con presentazione oggetti natalizi

Durante tutto il mese sarà allestita una collettiva con opere degli artisti presenti ad Aglaia in permanenza

Orari di apertura per il mese di dicembre: da mercoledì a sabato dalle 16.00 alle 19.30

venerdì 2 dicembre 2011

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030