venerdì 13 gennaio 2012

UOMINI, STORIE E RACCONTI ad Omegna

L`Ecomuseo del Lago d`Orta e del Mottarone organizza

LIBRI DI LAGO
Merende letterarie con autori di testi ispirati al Territorio.

Sabato 28 gennaio - ore 16.00, Omegna, Aglaia Arts and Craft, Via Manfredi, 11



UOMINI, STORIE E RACCONTI

Padre Umberto Muratore - Rosmini per il Risorgimento. Tra unità e federalismo
Luca Ciurleo - 1906-2006. Sempione. La sottile linea scura
Paola Caretti - E Clorinda valicò il Sempione, di Lord Normanby





Umberto Muratore
Rosmini per il Risorgimento. Tra unità e federalismo

Umberto Muratore, padre rosminiano, e filosofo, dal 1985 è direttore del Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa. Coordinana il piano dell`Edizione Nazionale e Critica delle Opere di Antonio Rosmini e dirige la casa editrice Edizioni Rosminiane.
L`ultimo libro di padre Umberto Muratore, pubblicato nel 2010, si inserisce nel clima e fermento delle celebrazioni per il 150° dell`Unità d`Italia, unità di cui molto parlò il beato Rosmini.La figura di Rosmini risulta centrale per la formazione dell`idea stessa di Nazione.
La storia del grande personaggio si inserisce all`interno dei più ampi fatti storici che hanno caretterizzato il Risorgimento Italiano, epoca di grande fermento e di desiderio unitario.
Se la figura di Rosmini ha lasciato la sua impronta nelle vicende dell`Italia intera, sarà interessante ripercorrere i suoi legami personali e l`impegno che ha dedicato al nostro territorio.


Luca Ciurleo
1906-2006. Sempione. La sottile linea scura

Nato a Domodossola nel 1983, laureato in Antropologia Culturale ed Etnologia presso l`Università degli studi di Torino,Luca Ciurleo ha edito e curato varie pubblicazioni tra cui l`ultimo Gente di Paese, Paese di Gente.
Ha scritto numerosi articoli e realizzato interessanti documentari etnografici.
Collabora, dal 1998, con il settimanale Eco Risveglio Ossolano.
1906-2006. Sempione. La sottile linea scura (2007), celebra i cento anni di storia del traforo ferroviario che per molti anni è stato il più lungo d`Europa, e di due popolazioni frontraliere, l`ossolana e la vallesana che grazie ad esso hanno intessuto rapporti e scambi, di beni, di idee e tradizioni.
Nel libro sono raccolti saggi di etnografia, e non solo, tra cui quelli del Professor Piercarlo Grimaldi e Battista Saiu. Ma è la narrativa a farla da padrone. Il traforo ed i treni che lo hanno percorso sono stati da sempre motore di storie e di suggestioni, e lo stesso vale per le persone che in carne ed ossa ne sono stati testimoni.


Paola Caretti
E Clorinda valicò il Sempione

Paola Certti, nata a Domodossola nel 1963, giornalista, laureata in lingue e letterature straniere, ha partecipato a varie antologie e riviste culturali e di genere, tra cui Penombra, Margine in nero, Luoghi non comuni, Le montagne incantate: leggende ed immagini. Coautrice del romanzo Mi faccio viva io, è stata finalista in numerosi concorsi, vincendo nel 1997 il premio letterario nazionale Val Formazza sezione narrativa.
Ha cutato e tradotto molte pubblicazioni tra cui E Clorinda valicò il Sempione (2004).
Si tratta di un romanzo breve scritto da Lord Normanby, dato alle stampe inglesi nel 1829.
Il passo del Sempione ammantato di neve è la scenografia della nascita dell`amore struggente tra il gentiluomo inglese Alfred Mowbray e la dolce nobildonna Clorinda di Moltato, madre e sposa infelice.
Tra loro nasce un sentimento travagliato, costeggiato dagli imprevisti del destino, inganni e promesse.
Il Sempione diventa il simbolo dell`ascesa e declino dell`uomo, l`emblema di una natura che incanta anime e viaggiatori.



Per informazioni:
Ecomuseo del Cusio e Mottarone
via Fara 7/a, Pettenasco
tel. 0323.89622
Fax. 0323.888621
orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì
Mail: ecomuseo@lagodorta.net
Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030