venerdì 20 aprile 2012

Un orso a Campello Monti




Su La Stampa di oggi si da notizia del ritorno dell'orso in Valle Strona. Un esemplare alto 170 cm è stato avvistato poco lontano dal paese di Campello Monti, antica colonia Walser in territorio valstronese, che d'inverno è raggiungibile solo a piedi.
Un tempo questi animali erano molto diffusi sulle nostre montagne con una presenza antichissima che ha lasciato tracce fossili nelle grotte della Valle Strona a Sambughetto.

giovedì 12 aprile 2012

TRA CUSIO E VERBANO.

L`Ecomuseo del Lago d`Orta e del Mottarone organizza

LIBRI DI LAGO
Merende letterarie con autori di testi ispirati al Territorio.
Sabato 14 aprile - ore 16.00, Pettenasco, Sala Consiliare, Piazza Unità d`Italia
TRA CUSIO E VERBANO.

Carlo Manni - Antiquarium Medionovarese IV.
Fabio Valeggia - Lago d`Orta. Itinerari tra arte, storia e natura.
Letizia Romerio Bonazzi - Guida sentimentale del Verbano.


CARLO MANNI, classe 1950, è stato tra i fondatori del Gasma, Gruppo archeologico storico mineralogico aronese,
di cui è presidente. Di cultura classica, è particolarmente interessato all`archeologia.
A partire dal 1975 ha scritto numerosissimi articoli di divulgazione storica ed ha partecipato a vari convegni.
Tra le sue opere storiche Vedute fotografiche meinesi tra `800 e `900 (1985), Il Vergante con Vittorio Grassi,
premio Lago Maggiore 1990, ed i contributi al volume su Pietro Martire D`Anghiera nell`anno colombiano 1992,
Arona nella storia, il volume nato dalla mostra La Rocca di Arona nel 1993, la cura del catalogo di stampe e
volumi antichi Arona di carta (il titolo venne coniato di getto proprio da Gian Vincenzo Omodei Zorini), e la
partecipazione al nono Convitto dei Verbanisti sul tema `Porta da entrare in Lombardia. Arona tra medioevo e età moderna.
Nel 1999 torna alla storia meinese con il volumetto sulle Cappellette ed immagini devozionali meinesi.
Con il Gasma ha inoltre curato i due volumetti di `Percorsi per le scuole, editi dalla Provincia di Novara,
su Arona e Dormelletto ed il volume Antiquarium per i trent`anni del sodalizio.
Il GASMA opera dal 1974 nel campo del recupero, della salvaguardia e valorizzazione dei beni archeologici
e storici locali e in quello della mineralogia e geologia. Decine sono le pubblicazioni, tra cui Arona nella storia,
La Rocca di Arona, Antiquarium. Studi e ricerche per i trent`anni di attività, precursore diretto della rivista ANTIQUARIUM.

ANTIQUARIUM MEDIONOVARESE IV
I contributi degli autori di questo numero si pongono in continuità con il precedente,
approfondendo alcuni temi, ma offrono novità interessanti.
Il quarto numero della rivista, si dedica all`esplorazione del Medionovarese (dopo
il Vergante e la Sesia): ne tocca i luoghi e temi isolati, con una ricchezza di ricerche e articoli archeologici,
architettonici, storici ed artististici.
Sono più di 450 pagine illustrate da immagini funzionali ai contenuti, ma anche testimoni delle bellezze
naturali e culturali della zona.
Ricco di contenuti e di spunti, Antiquarium Medionovarese IV ci conduce alla scoperta del Cusio e
del ricco patrimonio che ospita.


FABIO VALEGGIA, nato a Borgomanero nel 1970, ingegnere elettronico, è appassionato di storia
e cultura locale. Ha partecipato in passato a numerose pubblicazioni locali ed è coautore
del volume Itinerari 1: dal Borgomanerese al Cusio (2005), e Passeggiate, Trekking e Mountain Bike attorno al lago d`Orta (2007),
ed autore di Mountain Bike. 30 itinerari attorno al Lago d`Orta e al lago Maggiore (2010).
Amante della bicicletta e del trekking, ha svolto attività di consulenza, in collaborazione
con l`Ecomuseo Cusius, per la stesura degli anelli ciclo-pedonali della manifestazione GiroLago.

LAGO D`ORTA. ITINERARI TRA ARTE, STORIA E NATURA
Dopo sette anni dalla precedente edizione, le attese non sono state deluse, grazie ai nuovi spunti e alle nuove idee di itinerario.
Il libro si presenta come un ricchissima guida, completa e dettagliata: contiene 6 itinerari corredati da 17 cartine
e ben 477 fotografie, oltre ad 8 percorsi del circuito Girolago.
Grazie ai suggerimenti degli autori è possibile apprezzare un territorio la cui vocazione turistica e culturale trova pochi pari.
Il loro lavoro ha infatti indagato aspetti paesaggistici, storici e culturali del nostro territorio, trovando gli
scorci e i percorsi più significativi che si snodano in questo viaggio tra pianure e colline.
Il libro nasce dall`amore degli autori per i luoghi in cui vivono e dalla volonta di far scoprire o riscoprire aspetti della natura,
dell`arte e delle tradizioni dei questo variegato angolo di Piemonte.
Questa guida propone percorsi non solo per chi si appresta a visitare per la prima volta la zona ma anche per chi ci vive
e la vuole riscoprire con occhi pieni di curiosità, magari passeggiando tra i sentieri del GiroLago, conosciuti e tanto amati dai camminanti del Cusio.
Bellissime le fotografie che invitano a mettersi subito in viaggio.


LETIZIA ROMERIO BONAZZI non ha mai perso di vista il lago maggiore, prima a Lesa dove è nata e
poi ad Oggebbio dove risiede. Ha lavorato in qualità di assistente sociale in contesti difficili,
dove c`è fatica e dolore. Viene da lì l`impegno negli spazi della politica e delle Associazioni.
Il circolo Culturale Arci la Marenca è attivo ad Oggebbio dal 1985. Ha proposto esperienze di animazione culturale, intrattenimento,
teatro con bambini, occasioni di incontro e dibattito sui temi dell`ambiente e della valorizzazione del territorio.
Negli ultimi anni “ La Marenca” ha raccolto la storia di Oggebbio attraverso la memoria dei suoi abitanti:
Oggebbio racconta la sua storia è il titolo di due volumetti che raccontano il lavoro, la guerra, la nascita,
l`emigrazione, con le parole di coloro che hanno vissuto quella esperienza. Così Oggebbio non è più solo un insieme di 14 frazioni
silenziose affacciate sul lago ma anch`esso un luogo di storie e di storia, una comunità.

GUIDA SENTIMENTALE DEL VERBANO.
La guida nasce dall`idea di far raccontare i luoghi del Verbano dai suoi protagonisti, da chi li vive
e li ama, perchè si sa che è il cuore a condurci in giro per il mondo prima che lo facciano le gambe.
Il cuore ci porta in un luogo,lo riempie di significati e, col tempo, di ricordi.
Il senso di una guida sentimentale è proprio quello di raccontare un territorio attraverso le emozioni ed i sentimenti
di chi lo ha vissuto, per un giorno o per tutta la vita.
La Guida Sentimentale del Verbano è un lavoro collettivo, in cui luoghi e mete sono stati proposti per la loro bellezza
ma specialmente per il sentimento del narratore. Così raggiungendo quella panchina sul lungolago di Stresa, percorrendo il sentiero
verso Oggiogno, aprendo il cancello del cimitero di Orasso o raggiungendo Velina in Val Grande ricordando il “Paval”,
potremo condividere quei sentimenti , e ...chiamarli, se vuoi, emozioni.
La guida è divisa in quattro capitoli che corrispondono a quattro zone del Verbano che partendo dal Vergante arrivano fino
alla Valle Cannobina. I racconti hanno quindi dovuto trovare una loro collocazione geografica oltre che emozionale.
L`entusiasmo con cui gli autori hanno partecipato e la qualità delle opere pervenute e confluite nella guida,
fanno ben sperare in una seconda edizione.

Per informazioni:
Ecomuseo del Cusio e Mottarone
via Fara 7/a, Pettenasco
tel. 0323.89622
Fax. 0323.888621
orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì
Mail: ecomuseo@lagodorta.net
Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030