domenica 30 marzo 2014

Un lago in giallo


SABATO 5 APRILE ORE 16.00
Presso la Sala Consiliare di Pettenasco
tornano i Libri di Lago con “Un Lago in Giallo”.

saranno presentati i romanzi

LA STRETTA DEL LUPO di Francesca Battistella
LA ROCCIA NEL CUORE di Antonella Mecenero


Francesca Battistella, classe ’55, ha alcune grandi passioni: il suo Piero, gli infernali nipoti Cecilia e Tommaso, ballare l’hip-hop come Jacko, leggere disperatamente e, naturalmente, scrivere scrivere scrivere…
Ha trascorso quattro anni a testa in giù (Nuova Zelanda) e quarant’anni nella sua amata/odiata Napoli, lavorando, recitando e combinandone di tutti i colori. Adesso vive tranquilla tra il Lago d’Orta, in compagnia della Poiana Dispettosa, della Volpe Max e dei germani reali Pippo e Peppa, e il paese di Massa Lubrense sulla costiera Sorrentina dove possiede un “buen retiro”.
Ha pubblicato tre libri e non ha mai smesso – né mai smetterà – di raccontare e raccontarsi storie…

L'estate è alle porte con i festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia.
Tutti si apprestano a vivere la bella stagione. 
Sul Lago d'Orta, Teresa è alle prese con i lavori alla villa mentre Niki è immersa nei preparativi delle mostre d'arte nella sua galleria.
A Massa Lubrense, invece, Alfredo riceve una telefonata inattesa.
Il clima sereno e vacanziero viene però sconvolto da un omicidio che fa riaffiorare casi sapientemente insabbiati. Un assassino seriale è tornato a uccidere sulle sponde del lago.
La ricerca dell'S.I. richiede l'intervento di Costanza Ravizza, una delle prime profiler italiane.
Costanza opera alla sua maniera, altro che profiler di Criminal Minds! avvalendosi anche di chi ha una speciale dote nel capire l'animo umano.
A complicare tutto, i tormenti dell'erudito professor Barberis, la gelosia di Esterina, la bella titolare del bar-ristorante Ai Due Santi, i serpeggianti pettegolezzi su Alberto, affascinante medico, il passato misterioso di Claudio, raffinato intenditore di arte contemporanea.
Un gustoso e vivace giallo con personaggi esilaranti e oscuri, contornato da cene frizzanti, vernissage e gare di catamarani, che non farà rimpiangere lo stile, a tratti sornione e divertito, dell'autrice del fortunato “Re di bastoni, in piedi”.



Antonella Mecenero, trentenne, un master alla Scuola Holden, vive nei pressi del lago d’Orta e ha pubblicato suoi racconti in antologie e nei “Gialli” Mondadori. La roccia nel cuore è il suo romanzo d’esordio.


Sul lago d’Orta una piccola comunità è sconvolta dal suicidio di un adolescente. Due sole persone dubitano che le cose siano proprio come sembrano: un compagno del ragazzo morto e il nuovo parroco del paese. Due opposti modi di vedere il mondo stretti in un’inedita alleanza per svelare un mistero che va infittendosi quando nella basilica vicina sparisce il teschio di un santo. Sulle orme di Fred Vargas, un romanzo d’esordio con qualche tono di giallo dove le digressioni contano quanto gli indizi. Dove la descrizione della realtà, nei suoi risvolti di attualità sociale, si mescola all’immaginario in una geografia costruita tanto su luoghi reali fedelmente descritti quanto sulle loro leggende. 


giovedì 13 marzo 2014

Passato e futuro sul lago d'Orta workshop 22 marzo


WORKSHOP e TAVOLA ROTONDA

“Bacino del Lago d'Orta: Potenzialità e rischi legati allo sviluppo dell'ambiente” 
PASSATO  E FUTURO SUL LAGO D'ORTA

SABATO – 22 marzo 2014 - ore 9.00 
Teatro degli Scalpellini
via Marconi - San Maurizio d'Opaglio (NO)

CONTESTO
In passato il Lago d'Orta è stato uno dei più inquinati del mondo, ma grazie all’operazione “liming, condotta 25 anni fa dal CNR-Istituto per lo Studio degli Ecosistemi, le acque sono limpide e pulite. Uno dei laghi più disprezzati al mondo, un lago “clinicamente morto” è tornato alla vita. Oggi il Lago d'Orta è uno luoghi più attrattavi nel Nord Italia.
Nonostante sia stato risanato il bacino del lago d’Orta non è esente da potenziali minacce. Oggi sono i perduranti squilibri nell’ecosistema a costituire il principale problema.
Ciò può diventare però anche un’opportunità. Con la sua lunga storia di morte e rinascita il lago d’Orta ha le credenziali per diventare, con la collaborazione tra enti pubblici, istituzioni culturali e scientifiche, aziende e residenti, un vero “laboratorio di sostenibilità”.

COINVOLGIMENTO
Tutti gli attori – rappresentanze politiche, amministratori, enti, aziende e istituzioni - sono invitati a partecipare proponendo attività e iniziative future.

IL BRAND TERRITORIALE
Il Turismo e la sua filiera, enti, istituzioni e associazioni culturali dell'area possono utilizzare “Orta Reloaded” quale brand territoriale di identificazione, di promozione e di sviluppo locale per il futuro.

EXPO 2015
Nel 2014 si celebra il venticinquesimo anniversario della rinascita del lago. Nel 2015 si svolgerà “Expo Milano 2015: Nutrire il Pianeta, energia per la vita”.

Inviteremo i visitatori provenienti da tutte le regioni e appartenenti a tutte le culture del mondo a venire sul lago per conoscere questa storia che è unica nel suo genere e può avere un forte impatto positivo se opportunamente condivisa e comunicata.

AZIONI
In previsione a Expo Milano 2015 stiamo programmando un piano operativo che riguarda il futuro del lago. Unisciti e discuti con noi le tue idee e le potenzialità di “Orta Reloaded”.

COME & JOIN 
THE CAMPAIGN “ORTA RELOADED”

Vieni, unisciti e contribuisci con le tue idee. Prendine parte!


PROGRAMMA E CONTENUTI


9,00 Saluti istituzionali

9,30 Inizio dei lavori

Andrea Del Duca -  Direttore Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone: “Il Lago d'Orta può diventare un Laboratorio di Sostenibilità” 

Marina Manca - Direttore CNR-Istituto per lo Studio degli Ecosistemi: “Il Lago d'Orta dal risanamento alla riqualificazione” 

Christoph Potting, giornalista e produttore: “Orta Reloaded: Il Brand  e gli strumenti di comunicazione”

Coffee Break

Martin Atkin – Funnelweb Media: “Il piano di comunicazione Orta Reloaded.  Le potenzialità per il lago e i suoi residenti in relazione a Expo 2015 e oltre”

Alessandra Cacciatore, Navigazione lago d’Orta: “I have a dream – imbarcazioni a pannelli solari sul lago. La navigazione sul Lago d'Orta e il turismo lacuale di oggi”

Coordinano Stefano Tealdi – Stefilm Torino, Christoph Potting
I HAVE A  DREAM
Tavola rotonda: Idee, proposte, eventi, partnership e possibili azioni.

12.30 conclusioni

I relatori

Martin Atkin è Direttore di Funnelweb Media, un’agenzia di comunicazione inglese. È stato il direttore della comunicazione del WWW Internazionale e Direttore creativo di Greenpeace.

Andrea Del Duca è direttore dell’Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone e del Museo del Rubinetto e della sua tecnologia di San Maurizio d’Opaglio. 

Alessandra Cacciatore, Guida Turistica riconosciuta per la provincia di Novara è responsabile marketing per la Navigazione lago d’Orta.

Marina Manca è una ricercatrice specializzata nello studio dell’ecologia e dello sviluppo dello zooplancton nelle acque dolci. Dal 2014 è Direttore del CNR-Istituto per lo Studio degli Ecosistemi.

Christoph Potting è un produttore indipendente tedesco che collabora con un’agenzia di comunicazione a Francoforte. Ha lavorato per 30 anni per la radio e la televisione tedesca. Ha una seconda casa a Pella.

Stefano Tealdi è produttore della casa di produzione Stefilm basata a Torino. E' stato presidente di EDN (European Documentary Network) ed è un esperto per l'Unione Europea del programma MEDIA.

Maggiori informazioni a questo link

mercoledì 12 marzo 2014

Corso per operatore museale


L'ASSOCIAZIONE MUSEI D'OSSOLA
nell'ambito dell'Interreg Terre Alte Documenta IT-CH 2007/2013
promuove un corso per
OPERATORE MUSEALE


Profi lo professionale: Dotato di competenze scienti co-culturali, l’operatore museale collabora nella progettazione di esposizioni e percorsi museali e si occupa di ricerca, tutela, conservazione e valorizzazione dei Beni culturali. Collabora nella cura degli allestimenti espositivi permanenti e temporanei, nella progettazione e gestione delle attività editoriali, partecipa alla progettazione di attività didattiche e di divulgazione scienti ca.

Nel caso di cittadini stranieri si pone come mediatore culturale tra la propria comunità di appartenenza e la cultura del territorio.
• Quando: marzo/giugno 2014 lunedì e mercoledì dalle 17.00 alle 20.00 (NB non dalle 16 come indicato nella locandina)
• Dove: presso Formont in Villadossola, via Boldrini, 38
• Requisiti in ingresso: Diploma scuola media superiore/Laurea
• Certificazione finale: Attestato di frequenza con certificazione delle competenze acquisite
Attestato sicurezza
• Posti disponibili: 30 di cui il 20% riservato a cittadini stranieri in possesso di buona conoscenza della lingua
italiana e titolo di studio adeguato
• Costi: il corso è completamente gratuito
Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030