martedì 22 maggio 2012

Incontri culturali alla Famiglia Alzese


Il mese di maggio vede un’intensa attività culturale e di promozione turistica da parte dell’associazione la Famiglia Alzese, associato dell’Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone. Domenica 6 maggio è stato accolto presso il complesso monumentale di S. Filiberto a Pella un gruppo di circa 50 persone appartenenti all'Associazione Culturale San Giuseppe di Seregno. Il gruppo, accompagnato dal presidente e dal parroco, ha potuto visitare il territorio del comune di Pella e di Orta con una guida turistica, la quale aveva coinvolto la Famiglia Alzese per illustrare l’attività del comitato costituitosi per sollecitare e promuovere il restauro dell’antico complesso di San Filiberto. Venerdì 17 maggio presso la sede della Famiglia Alzese ad Alzo di Pella il sindaco, ing. Nello Ferlaino, ha dato il benvenuto ad oltre 60 persone arrivate dalla Catalogna per la presentazione del libro scritto dal sig. Angel Miguelzans sulla emigrazione ottocentesca da Alzo, Pella e Orta verso la Spagna per dare vita ad un’importante attività alberghiera e di ristorazione. I partecipanti a questo incontro erano tutti discendenti degli emigranti. La folta delegazione era accompagnata dallo stesso Miguelzans, dal ministro della cultura della Catalogna, dal sig. Oreste Primatesta in veste di albergatore ospitante gli spagnoli, dal dr. Piero De Gennaro che ha offerto un aperitivo nella casa Durio di Alzo, dal sig. Crolla Roberto consigliere della Famiglia Alzese e da Emanuela Valeri, coordinatrice dell’associazione. Gli ospiti, allo sbarco in Pella, sono stati in visita prima allo stabilimento Fantini e poi guidati in paese dallo stesso Sindaco che ha loro illustrato i luoghi simbolo delle famiglie legate alla emigrazione. Dopo la visita alla Famiglia Alzese, dove hanno preso visione dei molti documenti storici ivi conservati, e dopo l'aperitivo in casa Durio (sintesi delle fortune italiane in Spagna), hanno proseguito per Pettenasco per la colazione. Alle ore 17,30 nel comune di Orta vi è stata la presentazione del prezioso volume, tradotto per la prima volta in italiano.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono ben accetti, purché nel rispetto delle persone e degli altri utenti.

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030