lunedì 28 marzo 2011

Libri e creature fantastiche ad Alzo di Pella


Si conclude sabato 2 aprile, alle ore 15.00, la rassegna “Libri di Lago”, organizzata dall’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone. L’ultimo appuntamento, che si svolgerà ad Alzo di Pella presso la sede della “Famiglia Alzese” in via dell’Asilo 3, avrà come tema la fantasia. “Creature fantastiche e libri da mangiare” è il titolo di questo appuntamento che vedrà come protagonisti draghi, gnomi, elfi, folletti e molte altre creature fantastiche. Tre le pubblicazioni che verranno presentate. 
 
“I draghi dei Visconti” di Francesca D’Amato è il libro primo delle “Cronache del Verbano Occidentale”. Il nuovo romanzo “urban fantasy” (Compagnia della Rocca Edizioni) è ambientato tra Milano e il Lago Maggiore nella prima metà del 1300. Protagonista di questa vicenda che si svolge tra il Lago d’Orta e il ducato di Milano subito dopo la fine del “tempo in cui allevare draghi non era illegale” è Ottavio da Mercurago, di professione dragoniere abusivo. Il romanzo si basa sulle antiche cronache di Galvano Fiamma e su una ampia raccolta di leggende italiane legate ai draghi. 
 
Il "Ricettario Segreto dei laghi Maggiore e d'Orta" di Franco Mora ed Elisa Tognasca (Macchione Ed.)non è un semplice libro di cucina, ma un ricettario completamente illustrato con temi e paesaggi della zona dei laghi, reintepretati in chiave fantastica dalle tavole illustrate da Franco Mora. Si tratta del ricettario fantastico, ma con ricette completamente eseguibili, che usato dai cuochi folletti dell'osteria "Il guanto verde", locanda immaginaria per fate, folletti e viandanti dispersi. 
 
“Lo Gnomo e l’Architetto”, con illustrazioni e testo Daniela Piolini descrive l’incontro di un architetto pieno di utopie e superbia con uno gnomo pieno di buon senso. Ne segue la magica trasformazione di una brutta architettura in un bel pezzo di natura e la conversione del progettista con il trionfo di natura e bellezza. Accompagneranno la presentazione dei libri giochi e intrattenimenti per i bambini. 
Seguirà una sorprendente merenda. Ingresso gratuito. Info ecomuseo (tel. 0323.89622).

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti sono ben accetti, purché nel rispetto delle persone e degli altri utenti.

Per informazioni telefonare (0323.89622) o inviare un fax (0323.888621)
all' Ecomuseo del Lago d'Orta e Mottarone (orari: 9,00 - 13.00 / 14,00 - 17,00 dal lunedì al venerdì). info : ecomuseo@lagodorta.net P.IVA 01741310039 - C.F. 93016190030